Bad Santa en Streaming | Templates | Duffy - BBC One Sessions.
Dizionario delle cose perdute

Dizionario delle cose perdute

By Francesco Guccini

  • Release Date : 2012-02-28
  • Genre : Fiction e letteratura
  • FIle Size : 0.47 MB
Score: 4
4
From 161 Ratings
Download Now
The file download will begin after you complete the registration. Downloader's Terms of Service | DMCA

Description

Dizionario delle cose perdute C'era una volta... già, cosa c'era una volta?
Una volta, c'era la banana: non il frutto amato dai bambini, bensì l'acconciatura arrotolata che proprio i bimbi subivano e detestavano ma che veniva considerata imprescindibile dai loro genitori. I quali, per bere un buon espresso, dovevano entrare al bar e chiedere un "caffè caffè", altrimenti si sarebbero trovati a sorbire un caffè d'orzo.
Una volta, per scrivere, non c'erano sms o e-mail, ma si doveva dichiarare guerra ai pennini e uscire da scuola imbrattati d'inchiostro da capo a piedi. Una volta, si poteva andare dal tabacchino, comprare una sigaretta - una sola - e fumarsela dove meglio pareva: non c'erano divieti, e i non fumatori erano una gran brutta razza. Una volta, i bambini non cambiavano guardaroba a ogni stagione, andavano in giro con le braghe corte anche d'inverno e - per assurdo contrappasso - col costume di lana d'estate. Una volta, la Playstation non c'era, si giocava tutto il giorno per strada e forse ci si divertiva anche di più.
Una volta, al cinema pioveva...
Con un poco di nostalgia, ma soprattutto con la poesia e l'ironia della sua prosa, Francesco Guccini posa il suo sguardo sornione su oggetti, situazioni, emozioni di un passato che è di ciascuno di noi, ma che rischia di andare perduto, sepolto nella soffitta del tempo insieme al telefono di bachelite e alla pompetta del Flit. Un viaggio nella vita di ieri che si legge come un romanzo: per scoprire che l'archeologia "vicina" di noi stessi ci commuove, ci diverte, parla di come siamo diventati.

Reviews

  • Un piacevole tuffo nel passato

    5
    By Lupo43
    ringrazio Guccini per aver sciorinato un simpatico inventario di cose che giacevano sepolte nei cassetti della memoria. consiglio questo libro a chiunque abbia superato gli......anta. Lupo43
  • Molto meglio le sue canzoni...

    3
    By Wolfgang Amadeus
    Apprezzabile la volontà di catalogare nostalgicamente le cose di una volta, ma purtroppo affiora di tanto un po' di ideologia, nostalgica anche quella, della refrattarietà ai tempi che cambiano, dell'"una volta (forse) era meglio di adesso" che forse più che di nostalgia sa di vecchiume... Forse verrebbe meglio in versione audiolibro, dove la sua voce originale accompagnata dalle inflessioni dialettali renderebbe un po' più simpatica l'ironia della descrizione delle cose perdute. Comunque Guccini è sempre Guccini;)
  • Carino e nulla piú...

    3
    By Massimo ducatispare
    Per chi ha vissuto quegli anni é piacevole ricordare le abitudini e i vizi delle generazioni a cavallo tra i 50 e i 60. Lo stile é troppo didascalico e poco emozionante, sembra davvero un dizionario. Insomma, lettura accettabile per un pomeriggio uggioso, se si ė in vena di un sorriso nostalgico che ci riporti agli anni del Flick o dei cinema fumosi. Non aspettatevi troppo ...
  • Mago69

    5
    By Mago69
    Sempre un grande. Grazie Francesco di esistere....
  • Bello

    5
    By Marco Iannantuoni
    Scorrevole. Si legge tutto d'un fiato. Anche se sono degli anni ottanta ho rivissuto in prima persona parecchie emozioni per cose condivise col passato più lontano dell'autore.
  • Bello

    4
    By BMWGS74
    Ho origini anch'io emiliane, non ho più chi mi racconta le vecchie storie, qui ho ritrovato alcuni fatti che avevo sentito e altri nuovi, qualcosa invece lo ricordavo io stessa. Melanconico, sono passati pochi decenni ma il cambiamento è stato forte. Consigliato, e buona lettura 😊
  • La vera nostalgia

    4
    By Udc17100
    Un racconto vero della nostra giovinezza.
  • Guccini, Dizionario delle cose perdute

    4
    By bonovox69
    Bello!
  • dizionario

    5
    By la bassa
    descrive quella mia prima infanzia che, per una parte ho sentito raccontare, per un'altra ho visto quasi scivolare via e per ultima ho vissuto (sono del 1959)
  • Guccini

    4
    By Trentinese
    Fresco,simpatico mi ha riportato alla mia infanzia in Appennino Modenese!! Francesco ha colpito ancora!!

keyboard_arrow_up